Canestrelli di Torriglia

"U CANESTRELLETTU DE TURIGGIA"

Canestrelletto di Torriglia
Il celebre Canestrelletto di Torriglia

Più che un dolce rappresenta una delle bandiere gastronomiche della Liguria: parliamo del celebre Canestrelletto di Torriglia® (u canestrellettu), il dolce tipico della Val Trebbia riconosciuto come Prodotto Agroalimentare Tradizionale insieme al Canestrello dell’Acquasola e di Santo Stefano d’Aveto.

L’origine dei Canestrelli di Torriglia sembra risalire al periodo medievale, addirittura un canestrello stilizzato si trova in alcune monete genovesi del XIII secolo come simbolo di abbondanza. Anche l’etimologia del nome è incerta: alcuni la fanno derivare da “canestro”, il cesto di paglia o di vimini nel quale i biscotti venivano messi a raffreddare per poi essere offerti in occasione di feste civili o religiose.

Di certo possiamo dire che l’idea di commercializzarlo per la prima volta la ebbe alla fine del 1800 Donna Pollicina, un’anziana signora proprietaria col marito del primo bar di Torriglia, che ai suoi clienti iniziò a vendere questi dolcini di frolla realizzati con “undici punte”. La forma del Canestrelletto nel tempo ha subito un “taglio” passando successivamente da nove alle sei attuali, mentre l’inconfondibile buco “grande come un dito” è rimasto invariato.

Dal 1997, a Torriglia, si tiene ogni anno a giugno la “Festa del Canestrelletto“, appuntamento da buongustai ma anche preziosa occasione per un tuffo nelle tradizioni rurali e artigianali locali con ampia scelta fra un itinerario tra le stradine dell’antico borgo verso il Castello, o ancora un pic-nic sui grandi e verdissimi prati del “Parco del Principe”. Senza dimenticare ovviamente di fare un giro per le “botteghe” e per le antiche pasticcerie, che confezionano il dolce secondo il disciplinare dell’Associazione de “Il Canestrelletto di Torriglia”.

Ingredienti per circa 25 canestrelletti

300 gr. di farina tipo 0;
1 uovo fresco;
250 gr. di burro;
100 gr. di zucchero;
scorza di limone grattugiata.

Preparazione

Sul piano di lavoro preparare la farina e metterla in modo da formare una montagnetta. A questo punto ricavare un buco al centro e aggiungere il rosso d’uovo, il burro e lo zucchero e la scorza di limone. Lavorare fino a raggiungere uno spessore medio compreso fra un centimetro e un centimetro e mezzo. Poi si formano i canestrelletti con il classico stampo a forma di piccola margherita a sei petali, come da disciplinare. Prima di infornare, sbattere il bianco d’uovo e spennellare le superficie dei dolci. Infornare quindi a 180°C per 25-30 minuti. A vostro gusto potete spolverare i canestrelli con zucchero a velo.

Link utili:

Tutte le Ricette tipiche liguri
I Prodotti locali