Febbraio 2024: gli eventi da non perdere

Le manifestazioni e le date elencate rivestono carattere esclusivamente indicativo. Le stesse potranno essere rimandate ad altre date, sostituite, soppresse o integrate. Nessuna responsabiltà è attribuibile a MangiareinLiguria.it in caso di variazioni.

Per segnalarci un Evento in Liguria contattaci su info@mangiareinliguria.it indicando data, luogo, descrizione con tutti i riferimenti utili dell'Ente organizzatore.

Festa Medioevale a Taggia da venerdì 23 a domenica 25 - Foto di Sanbenedettotaggia.com

Salta nella località di tuo interesse:

Provincia di GenovaProvincia della SpeziaProvincia di SavonaProvincia di Imperia

Appuntamenti a Genova e Provincia

Territorio della provincia di Genova

Weekend di Visite guidate, Trekking ed Escursioni

Carlo Felice
Sabato 24 febbraio tornano le visite guidate alla scoperta del Teatro Carlo Felice di Genova (Passo Eugenio Montale, 4). Visitare il Teatro Carlo Felice è come viaggiare nel tempo. Un viaggio per scoprire i legami con il passato e la tecnologia di una macchina scenica che fa di questo teatro uno dei teatri più interessanti d’Europa. Nella struttura, infatti, convivono memorie del passato, come la statua marmorea di San Domenico di Francesco, opere d’arte contemporanee, come gli affreschi di Aurelio Caminati e gli arazzi di Raimondo Sirotti dell’imponente foyer. Dai foyer si accede alla sala principale che occupa tutto l’interno dell’edificio, nella quale è stata ricreata dagli architetti l’atmosfera degli antichi teatri di piazza in cui le rappresentazioni venivano allestite all’aperto nei centri cittadini. Per prenotare è sufficiente inviare una mail a biglietteria@carlofelice.it

Staglieno delle Meraviglie
Sabato 24 febbraio, appuntamento con Staglieno delle Meraviglie, visita narrata al Cimitero Monumentale di Staglieno. Un percorso per chi vuole entrare in contatto con questo spazio fuori dal tempo e pieno di sorprese. Si parla della Morte con parole e immagini molto diverse: il ricordo, la nostalgia, la certezza dell’aldilà, il mistero. Si vedranno le tombe monumentali più famose dove immagini protettive si alternano ad altre più enigmatiche in un vortice di simboli, calligrafie, abiti svolazzanti. Dai grandi imprenditori alla paesana più famosa del mondo con tutta la sua grinta e nobiltà popolare. Da Ian Curtis giovane idolo post-punk alla Principessa Sissi affascinati entrambi da questo luogo. WhatsApp al 3284222168.

Nel Parco delle Mura
Sabato 24 febbraio, escursione guidata alla scoperta dei “Due Fratelli” nel Parco delle Mura Uno dei più interessanti e panoramici percorsi del Parco delle Mura, lungo il crinale che divide la Val Polcevera dalla Val Bisagno. Un inscindibile connubio tra natura, cultura, architettura militare e storia genovese. Un trekking periurbano che si dipanerà come una visita guidata tra le vicende che hanno segnato, dal XVII secolo ai giorni nostri, le alture più prossime alla città. Tel. 3351779367.

Visita guidata alla Badia di Tiglieto
Sabato 24 febbraio, appuntamento con le Guide del Parco del Beigua per la visita alla Chiesa, all’Armarium, alla Sala Capitolare e al chiostro dell’Abbazia di Tiglieto, che nel 2020 ha celebrato 900 anni dalla sua fondazione. Punto di riferimento religioso per la comunità cristiana, la Badia giocò spesso un ruolo importante anche negli equilibri politici e nelle contese tra papato e famiglie nobiliari. Ormai disabitata, nella seconda metà del 1600 la Badia con tutte le sue dipendenze entra a far parte del patrimonio della famiglia Raggi, che ancora oggi ne cura la gestione. Recentemente il complesso è stato oggetto di una serie di interventi di restauro, il più recente dei quali ha interessato il chiostro, riportando all’antico splendore questo patrimonio di architettura romanica. Tel. 3473764535.

I Forti e il Castello della Pietra
Sabato 24 febbraio si può partecipare al il trekking lungo il sentiero dei Castellani che porterà al cospetto di uno dei castelli più intriganti e misteriosi alle spalle di Genova: il Castello della Pietra di Vobbia. Un percorso breve e semplice e una apertura straordinaria solo per noi di questo incredibile e scenografico maniero. Domenica 25 febbraio invece un’altra escursione molto amata dai genovesi, che condurrà a scoprire la Cintura fortificata che sorge alle spalle della città. Composta da una serie di capisaldi realizzati a partire dal 1700 per proteggere la Superba dalle minacce provenienti dall’entroterra, alcuni di loro sono ancora in buone condizioni.

Dai prati Casalini a Geirato
Sabato 24 febbraio, partendo dal pieno della città in breve tempo ci si potrà trovare in aperta campagna. La prima tappa sarà presso il ponte sifone sul fiume Geirato, normalmente chiuso al pubblico, ma grazie all’associazione che se ne occupa, si potrà visitare. Il giro prosegue in mezzo ai boschi fino a raggiungere i Prati Casalini. Da qui si proseguirà ancora un poco per la cascata del Geirato. Il rientro avverrà tramite un altro percorso che attraversa il grazioso abitato di Cartagenova. Prima di rientrare al punto di partenza ci sarà l’opportunità di visitare le caratteristiche Terre Rosse e, per chi lo desidera, i resti del Castelluzzo.

Il tesoro di San Lorenzo
Sabato 24 febbraio, il Museo Diocesano propone una visita alla Cattedrale di San Lorenzo e alla cospicua collezione di tesori, preziose oreficerie che a partire dal Medioevo, tramite commissioni precise o donazioni votive, andrò a incrementare il cosiddetto “Tesoro” della Cattedrale. Quindi sarà ripercorsa la storia di questo straordinario e innovativo museo: dalle prime proposte allestitive, datate alla prima metà del Novecento, quando si ritenne opportuno passare dal tradizionale “Tesoro” custodito nelle sacrestie lignee a un vero e proprio “Museo” ideato e creato da un architetto famoso, Franco Albini. L’itinerario prosegue poi nei suggestivi ambienti ipogei, raffinate e avvolgenti tholoi che costudiscono gli oggetti più famosi della collezione: il Sacro Catino, ritenuto vero e proprio Santo Graal in cui Cristo, secondo la tradizione, poté consumare il suo ultimo pasto. Un altro straordinario oggetto è la Cassa processionale del Corpus Domini, l’Arca delle Ceneri di San Giovanni Battista e altre opere di grande interesse storico e artistico.

L’abbazia del Fai
Sabato 24 febbraio si può partecipare a una speciale visita dedicata alla conoscenza dell’insediamento di San Fruttuoso attraverso diversi punti di vista: la storia, l’ambiente, la cultura materiale e i restauri. Nel corso della visita si potranno scoprire l’evoluzione storica e architettonica dell’abbazia così come la vita e le attività tradizionali della comunità di pescatori che abitarono il borgo. Website: Fondoambiente.it

Da Sori al monte Cardona
Sabato 24 febbraio My Trekking propone un’escursione guidata sul monte Cordona attraverso un sentiero ricco di storia, con vedute panoramiche senza eguali. Si salirà sul costone nord – ovest per raggiungere il crinale del Grillotalpa. Pranzo al sacco alla cappella degli Alpini. Discesa verso l’abbazia di Sant’Uberto, da cui si potrà ammirare la bellezza dei cavalli selvaggi che, da qualche anno, pascolano indisturbati in questa zona.

Il Camelieto di Villa Durazzo
Sabato 24 e domenica 25 febbraio tornano le visite guidate al camelieto storico più antico e grande d’Italia, nella suggestiva Villa Durazzo Pallavicini a Genova Pegli. Inserite in un tratto relativamente lungo che dall’Oasi Mediterranea conduce alla scena successiva del Lago Vecchio, le camelie costituiscono un’attrazione botanica di grande rilievo, probabilmente unica in Europa. Nel parco viene conservata una delle più grandi raccolte di camelie secolari, che hanno assunto ormai un portamento arboreo che conferisce al viale delle camelie un affascinante carattere boschivo. Inserite in un tratto relativamente lungo che dall’Oasi Mediterranea conduce alla scena successiva del Lago Vecchio, le camelie costituiscono un’attrazione botanica di grande rilievo, probabilmente unica in Europa. Email: info@villadurazzopallavicini.it.

Genova la Città Ebraica
Domenica 25 febbraio si potrà partecipare a un’intensa visita dedicata alla presenza degli Ebrei a Genova nel corso dei secoli. Si narrerà di personaggi storici come il re Teodorico del VI secolo, ripercorrendo l’atteggiamento della Repubblica di Genova e della sua popolazione verso gli Ebrei, soprattutto dopo la loro cacciata dalla Spagna nel 1492, fino ai tempi moderni con la costruzione dell’attuale Sinagoga, pochi anni prima dell’inizio delle persecuzioni antisemite. L’itinerario di visita tocca il primo ghetto nella zona di via del Campo e alcune aree degli insediamenti successivi, le chiese di San Siro, Santa Maria delle Vigne e San Lorenzo, legate alla presenza della comunità ebraica, per concludersi nelle vicinanze della Sinagoga (esterni), a ricordo delle persecuzioni e deportazioni naziste. Website: Arteemusei.com

Il quartiere di Castello
Domenica 25 febbraio si svolgerà un tour guidato nel suggestivo quartiere di Castello per conoscerne la storia attraverso i secoli. Da Porta Soprana, l’antico accesso alla Genova medievale, ripercorreremo l’epoca della paura di un attacco del terribile Barbarossa e il mito fondativo della città, ad opera del dio greco, presso Sarzano. L’itinerario prosegue poi presso torre Embriaci dell’epoca delle crociate e le “croexe” del quartiere, fino alla visita alla Chiesa romanica del 1200 di Santa Maria di Castello con la sacrestia e i suoi chiostri suggestivi, dove si può ammirare la celebre Annunciazione di Giusto d’Alemagna del 1451.Questa meravigliosa passeggiata avrà la sua conclusione presso la magnifica Cattedrale in piazza San Lorenzo. Website: Arteemusei.com

Palazzo del Principe
Domenica 25 febbraio visita per scoprire i tesori artistici di un vero e proprio gioiello cittadino: Il Palazzo del Principe – Villa Andrea Doria. La magione del Principe venne costruita all’inizio del XVI secolo per Andrea Doria, il grande ammiraglio di Carlo V. Il Palazzo, costruito nella zona di Fassolo, subito fuori le mura cittadine a ponente, fu sede dell’unica vera corte della Repubblica genovese. La visita, in un susseguirsi di ambienti riccamente decorati e arredati, consente di rivivere i fasti della famiglia e della stessa Repubblica.

Edo: Arte e Piacere
Domenica 25 febbraio ci si potrà avventurare nello scrigno nascosto tra gli alberi di Villetta Di Negro, dove si trova un luogo speciale il Museo d’Arte Orientale Chiossone. Lo esploreremo con calma e ne rimarremo meravigliati. Oggetti di epoche lontane che hanno visto luoghi e uomini antichi. Tenuti tra le mani di samurai o geisha o forse attori di Kabuki. Saremo grati e stupiti di questa preziosa collezione arrivata fino a noi grazie a Edoardo Chiossone. Website: Exploratour.it

La grande traversata del Paradiso
Domenica 25 febbraio escursione facile nel clima mite di questo comprensorio. Crêuze, mulattiere e sentieri di crinale contraddistinguano la seconda tappa della Grande Traversata del Golfo Paradiso. Questo itinerario straordinariamente scenografico consentirà di raggiungere il Redentore (465 m), incantevole punto panoramico sul mare. Dalla cappella di Sant’Uberto (465 m) si proseguirà sul filo del crinale fin sotto alla cima del Monte Castelletto. Sempre lungo un sentiero aperto e panoramico si potrà prendere quota verso Recco. Poi si torna a salire lungo la creüsa Salita Bastia, l’ultima prima di scendere verso Camogli, nella capitale di San Valentino. Prima tappa, la bella Chiesa di Sant’Apollinare che ha mantenuto la sua semplice ed austera struttura di pieve romanica: qui vicino lo sguardo spazia dal Promontorio di Portofino verso Genova e oltre. WhatsApp 342.9963552

Agenda Teatri della settimana

Teatro Carlo Felice
25 febbraio: “Idomeneo”

Teatro Politeama Genovese
20 febbraio: “Alla scoperta di Morricone”
21 febbraio: “Federico Buffa-La Milonga del Futbol”
24-25 febbraio: “Sister Act-Il musical”

Teatro Nazionale Genova
Dal 20 al 25 febbraio: “Salveremo il mondo prima dell’Alba” Teatro Gustavo Modena
Dal 20 al 22 febbraio: “Arlecchino muto per spavento” Teatro Eleonora Duse
Dal 22 al 25 febbraio: “Antonio e Cleopatra” Teatro Ivo Chiesa

Teatro di StradaNuova
19 febbraio: “Failing in. love” con Victor Patrascan

Teatro della Tosse Genova
22 febbraio: “Giovinette-Le calciatrici che sfidarono il Duce”
25 febbraio: “L’omino della pioggia, una notte tra acqua bolle e sapone”

Teatro Garage
23 febbraio: “Un po’ di più”

Teatro Rina e Gilberto Govi
24-25 febbraio: “Il Trovatore”

Teatro Sociale Camogli
24 febbraio: “Abba Time Band”
25-26 febbraio: “Circo de Madera”

Teatro Pubblico Ligure
22 febbraio: “Il viaggio di Telemaco”

Teatri Sipario Strappato, Arenzano
24 febbraio: “Burlet”

Compagnia Teatro Scalzo
Riposo

Agenda dello Sport della settimana

Da mercoledì 21 a domenica 25 febbraio: Prima fase provinciale di pre-qualificazioni al BNL Italy Major Premier Padel 2024. Match di doppio maschile e femminile per giocatori di terza fascia al Tennis Club di Santa Margherita Ligure

Giovedì 22 febbraio: Senior Arenzano, gara di golf al Golf Club Arenzano con formula Louisiana a 4 giocatori su 9 buche medal, un giro e squadre ad estrazione

I tornei di golf di sabato 24 febbraio:
– Lions “Coppa del Governatore”, gara benefica di golf al Golf Club Rapallo. Nel dettaglio, si tratterà di una gara singola, Stableford 3 categorie ad un giro
– Foot golf, gara singola di golf su 18 buche e ad un giro al Golf Club Arenzano
– Che amor di caffè, gara di golf ad un giro su 18 Buche Stableford e con 4 Palle per 2 Giocatori al Golf Club Genova Sant’Anna di Cogoleto. Premi 1° Lordo 1-2-3 Netto

I match di pallanuoto di sabato 24 febbraio:
– ore 15: Pro Recco vs CC Ortigia 1928 presso la Piscina Punta Sant’Anna di Recco, match di pallanuoto valido per la prima giornata del round scudetto di Serie A1 maschile di pallanuoto
– ore 15: Iren Genova Quinto vs CN Posillipo presso la Piscina Marco Paganuzzi di Genova, match di pallanuoto valido per la prima giornata del round retrocessione di Serie A1 maschile di pallanuoto
– ore 15: Rari Nantes Sori vs C.S. Plebiscito PD a Sori, match di pallanuoto valido per la tredicesima giornata della regular season di Serie A2 maschile – Girone Nord
– ore 17: Chiavari nuoto vs C.N. Marina di Carrara a Chiavari, match di pallanuoto valido per la tredicesima giornata della regular season di Serie A2 maschile – Girone Nord
– ore 17.30: Rari Nantes Arenzano vs Netafim Bogliasco 1951 ad Arenzano, match di pallanuoto valido per la tredicesima giornata della regular season di Serie A2 maschile – Girone Nord
– ore 19.15: Rari Nantes Camogli vs Astra Nuoto Roma, presso la Piscina Comunale del Boschetto di Camogli, match di pallanuoto valido per la prima giornata del round retrocessione di Serie A1 maschile di pallanuoto

Sabato 24 febbraio: Associazione Bocciofila Genovese ASD vs Bocciofila Buschese a Genova, match di bocce petanque valido per la quinta giornata di andata del campionato di Serie AM – Petanque

Sabato 24 febbraio, ore 20.45: Genoa vs Udinese, match di calcio valido per la 26ima giornata di Serie A allo stadio Luigi Ferraris di Genova

Sabato 24 e domenica 25 febbraio, rispettivamente alle ore 17 e alle ore 15: Campionato regionale Assoluto di nuoto in vasca corta, presso il Centro Polisportivo La Sciorba di Genova

Domenica 25 febbraio, ore 8: 31ma edizione della Corsa Podistica del Roccolo ad Arenzano, a cura di Arenzano Atletica

Domenica 25 febbraio, ore 9.30: trail competitivo su tre tracciati (47km, 22km e 12km non competitiva) a partire dal Parco Mandela di Sestri Levante

Domenica 25 febbraio, ore 10: Campionato regionale Assoluto di nuoto, presso il Centro Polisportivo La Sciorba di Genova

I tornei di golf di domenica 25 febbraio:
– Voucher and Travel Tuscany taste, gara di golf valida per il Race to Argentario al Golf Club Rapallo. Nel dettaglio, si tratterà di una gara con 2 giocatori e 4 palline Stableford ad un giro
– Lo Swing ama la ricerca, by Fioretto della Luja, gara singola di golf al Golf Club Arenzano. Nel dettaglio, si tratterà di un evento di beneficenza su 18 buche Stableford per due categorie e ad un giro
– X Golf Genova Challenge Tour 2024, gara singola di golf a 18 buche Stableford ad un giro al Golf Club Genova Sant’Anna di Cogoleto

Nuove occasioni:
Taekwondo Intergenerazionale Over60, corso gratuito di taekwondo per “nonni e nipoti” promosso dall’ASD Hwasong a Genova, Salita Superiore della Noce 37R.

Fino a domenica 25 febbraio 2024
Idomeneo, di Wolfgang Amadeus Mozart

Stavolta Wolfgang Amadeus Mozart fa sul serio: Idomeneo in scena al Teatro Carlo Felice di Genova dal 16 al 25 febbraio fu composta per il Carnevale del 1781 ma racconta il dramma del re di Creta, Idomeneo, che, di ritorno dalla guerra di Troia si trova a dover sacrificare il figlio a Poseidone. Questo dramma in tre atti (scritto su libretto di Gianbattista Varesco) è certamente tra le opere più famose e importanti del compositore di Salisburgo e scrive una nuova pagina non solo in Mozar ma nell’opera tutta. Stilisticamente, nell’Idomeneo, Mozart -appena venticinquenne – fa confluire l’opera francese, italiana e tedesca, allontanandosi dal modello metastasiano in voga allora e avvicinandosi invece al teatro di Gluck. Ma Mozart segue anche il suo istinto e non rinuncia al recitativo e usa l’orchestra per sottolineare i sentimenti dei protagonisti come in “Padri, germani, addio!” oppure ne “Fuor del mar”, le arie più famose dell’opera, assieme al quartetto “Andrò ramingo e solo” considerate tra i vertici di Mozart. Dirige Riccardo Minasi, maestro del coro Claudio Marino Moretti, con Antonio Poli nel ruolo di Idomeneo. Website: Operacarlofelicegenova.it

Domenica 25 febbraio 2024
Andersen trail 2024

Un evento da favola, come lo scrittore di cui porta il nome: domenica 25 febbraio dal parco Mandela di Sestri Levante, città del famoso Premio Andersen si correrà l’Andersen Marathon Trail, gara di corsa riconosciuta Fidal con partenza dal parco Mandela.
I percorsi
Tre le distanze: Andersen Marathon Trail, una corsa di 47 km con 2400 metri di dislivello positivo; Andersen Half Marathon Trail, un percorso di 22 km con 1200 metri di dislivello positivo; Andersen Run Trail di 12 km, con 700 metri di dislivello positivo. Ttutte e tre i panorami dei percorsi offrono scorci mozzafiato sul mare.
Alla fine della gara, o camminata, tutti potranno partecipare al famoso “Pasta party” a due passi dalla Baia del Silenzio. Info e iscrizioni: Andersenrun.it

Da giovedì 14 a domenica 17 marzo 2024
La Storia in Piazza

Sarà “Libro e Libertà” il tema cui sarà dedicata la tredicesima edizione de “La Storia in Piazza“. L’appuntamento è come sempre a Palazzo Ducale, nel cuore di Genova, con quattro giornate a disposizione tra il 14 e il 17 marzo. Quello genovese è uno dei festival di riferimento nazionale sulla tematica storica non riservata agli specialisti.
La Storia in Piazza tra conferenze e concerti
Concentrata in quattro giorni densi di proposte gratuite: oltre 100 conferenze, interviste, spettacoli, concerti, laboratori e attività per le scuole, mostre, tutti ruotanti intorno al tema scelto. Come tutti gli anni, prevista postazione per la vendita dei volumi presentati in ciascun incontro.
“Libro e Libertà”
Genova capitale italiana del libro ha dettato il tema dell’edizione, curata da Luciano Canfora. La storia dei libri è, in larga parte, la storia della loro distruzione. Non già quella, pur in parte rimediabile, dovuta agli imprevisti accidentali, ma quella che gli uomini, consapevolmente e sterilmente, compiono per cancellare un pensiero o addirittura il pensiero. La storia della censura è dunque una storia di delitti e di fallimenti. Ma c’è anche un’altra storia, neanche essa innocente. È il tentativo di imporre un unico libro come detentore della verità: un libro che talora esplicitamente condanna tutti gli altri.


Appuntamenti a La Spezia e Provincia

cartina territorio spezzino

Weekend di Trekking ed Escursioni

La Via Grande e il mistero di Cacinagora
Sabato 24 febbraio trekking lungo una storica mulattiera, la Via Grande, per scoprire un luogo abbandonato, fuori dal nostro tempo, Cacinagora, un nucleo agro-pastorale di origine greca, progenitore della bellissima Riomaggiore che visiteremo a fine escursione. Incantevoli scorci panoramici attenderanno dal Santuario di Nostra Signora di Montenero. Lungo la Via Crucis appariranno le edicole votive dedicate alla Madonna, finché si raggiungerà uno dei punti panoramici più belli delle Cinque Terre: il Santuario di Nostra Signora di Montenero. Da qui si va alla misteriosa Cacinagora, un nucleo agro-pastorale abbondonato, fuori dal nostro tempo, progenitore della bellissima Riomaggiore. Un architrave casualmente dissotterrato nel 1760 accerterebbe la fondazione di Cazinagua. Ad opera di profughi greci in fuga da Bisanzio e dalla furia iconoclasta ordinata negli anni 726-730 dall’imperatore d’Oriente Leone III Isaurico. Email: escursionismoliguria@gmail.com

Spezia, il quartiere della Chiappa
Sabato 24 febbraio, ancora una visita alle bellezze della città, in particolare in alcuni quartieri spezzini, dal Liberty al gusto eclettico. Questa volta, nascosto nei palazzi il quartiere della Chiappa custodisce alcuni interessanti esempi di edilizia del primo Novecento, tante facciate. dipinte e una delle opere più importanti dello scultore Carlo Fontana, che ammireremo insieme sulle tracce della storia. Tel 3394385208.

Da Montemarcello a Lerici
Sabato 24 febbraio si parte alla scoperta di alcuni dei borghi più belli che si affacciano sul Golfo dei Poeti: Montemarcello, Tellaro e Lerici; piccole perle incastonate nel promontorio che si insinua tra la val di Magra e il mare. Un territorio che da secoli attrae artisti e poeti, che hanno tratto ispirazione dalla sua bellezza: Dante, Petrarca, Byron e Shelley, per citare alcuni dei più famosi. Si comincerà visitando il caratteristico centro di Montemarcello, per poi discendere, attraverso mulattiere e sentieri panoramici, fino a Tellaro, a ragione considerato uno dei borghi più belli d’Italia. Consumato il pranzo a due passi dal mare, si risalirà fino a raggiungere l’antico villaggio abbandonato di Portesone e da qui proseguiremo su un facile sentiero che ci condurrà fino all’incantevole Lerici.

Il Golfo dei Poeti
Sabato 24 febbraio alla scoperta delle meraviglie del Golfo dei Poeti attorno a Lerici, tra calette nascoste e borghi abbandonati. Un panoramico itinerario ad anello tra i borghi del lato est del Golfo dei Poeti. In pochi chilometri si possono ammirare i centri storici di San Terenzo e Lerici, con i loro castelli. Si visitano anche due borghi abbandonati, come Portesone e soprattutto il sorprendente borgo fortificato di Barbazzano. Con poca fatica si scende anche a calette nascoste, che sembrano venire direttamente da qualche documentario in paesi esotici, alla baia di Fiascherino, bunker sulla spiaggia e scogliere. Il tutto sempre con la vista che spazia su tutto il Golfo dei Poeti. Fino a Portovenere e alle sue isole, tra uliveti e pinete, in ambiente plasmato dalla caratteristica roccia calcarea. Tel. 3480906206.

Schiara e Monesteroli, la sesta terra
Domenica 25 febbraio escursione guidata nel Parco Nazionale delle Cinque Terre nel territorio di Tramonti, la cosiddetta sesta terra. Un territorio unico al mondo, rimasto appartato per secoli e solamente negli ultimi anni scoperto dal turismo escursionistico, qui fortunatamente non invasivo come alle Cinque Terre. Visiteremo due villaggi di Tramonti, Schiara e la più famosa Monesteroli con la sua famosa Scala Grande. Un itinerario faticoso a causa del saliscendi e dei numerosissimi scalini, ma appagante da ogni punto di vista. Tel. 3465224718.

Trekking alla Palmaria
Domenica 25 febbraio si può partecipare a un’escursione tra mare e terra, con partenza da Portovenere alla scoperta degli angoli nascosti dell’isola maggiore del Golfo di Spezia, quella della Palmaria. La Palmaria è una delle tre isole che fanno parte del comune di Portovenere e, insieme al Tino, a Tinetto e alla Torre Scola, costituiscono l’Arcipelago Spezzino. Il suo territorio fa parte del Parco Naturale Regionale di Portovenere. Nel 1997 l’isola entrò a far parte dei Patrimoni dell’umanità tutelati dall’Unesco. Si potrà osservare la tipica vegetazione mediterranea, ammirare piccole calette nascoste e ripide scogliere che scendono verso il mare. Non mancheranno poi suggestivi punti panoramici dai quali apprezzare splendide vedute sulla terraferma. Email: info@andareazonzo.com

Agenda Teatri della settimana

Teatro Impavidi, Sarzana
21 febbraio: “Il tango delle capinere”

Teatro Civico, La Spezia
24-25 febbraio: “Iliade. Il gioco degli dei”

Agenda dello Sport della settimana

Da mercoledì 21 a domenica 25 febbraio: Prima fase provinciale di pre-qualificazioni al BNL Italy Major Premier Padel 2024. Match di doppio maschile e femminile per giocatori di terza fascia allo Spezia Padel

Sabato 24 febbraio, ore 11.55: Coppa città di Porto Venere, competizione velica a Porto Venere

Sabato 24 e domenica 25 febbraio, rispettivamente ore 12.55 e 11.55: Regate di Primavera Altura 2024, competizioni veliche organizzate dal Circolo delle Vele Erix di Lerici nel Golfo della Spezia

Domenica 25 febbraio, ore 8.30: IV Marcia Polisportiva Azzurra, corsa ludico motoria aperta a tutti su tracciati da 12 e 7 km alla Spezia, in località Rebocco, valida per il Palio del Marciatore della Spezia e Lunigiana

I match di pallacanestro di domenica 25 febbraio:
– ore 19: U.S. Gino Landini vs A.S.D. CFFS Cogoleto Basket al Palazzetto Montepertico della Spezia, match di pallacanestro valido per la quarta giornata di andata del Campionato provinciale ligure di pallacanestro.

Da domenica 17 a martedì 19 marzo 2024
Fiera di San Giuseppe alla Spezia

Una tradizione, una consuetudine che annuncia la primavera: la Fiera di San Giuseppe, a La Spezia dal 17 al 19 marzo, torna alla sua originale collocazione per la Festa del Papà. Il centro della Spezia, tra Piazza Verdi, Via Don Minzioni, Viale Mazzini, i Giardini pubblici dal monumento di Garibaldi, Passeggiata Morin, Piazza Europa e Piazza Bayreuth saranno occupati da oltre 600 banchi e si respirerà l’aria di festa, tra profumo di zucchero filato, giostre e bambini felici curiosi delle bancarelle colorate. L’origine della fiera risale al 1654 quando i mercanti furono invitati a radunarsi a La Spezia sollevandoli dei dazi: ne nacque un evento di tre giorni che dura da 3 secoli e mezzo.

Sabato 23 marzo 2024
Sciacchetrail: la corsa, il vino, il territorio

Lo Sciacchetrail, non è soltanto una gara. Certo, puoi correrla e sfidarti in un ambiente naturale eccezionale, i sentieri del Parco Cinque Terre, ma non mancheri di fonderti con un paesaggio dove da sempre le attività dell’uomo si mescolano con quelle della natura. Lo Sciacchetrail 2024 si correrà sabato 23 marzo 2023.
Il percorso 2024
La corsa si svolge lungo il percorso unico al mondo delle Cinque Terre, una linea immaginaria che unirà vino, santuari, borghi, natura e comunità, con partenza e arrivo da Monterosso al mare, attraversando i comuni di Monterosso al Mare, Riomaggiore e Vernazza. Quest’anno alla tradizionale 47 km nelle Cinque Terre verrà infatti organizzata un’altra corsa della lunghezza di ben 100 km, che sconfinerà in Val di Vara.
Un’esperienza unica
Un pettorale per lo Sciacchetrail è un’esperienza unica. I quaranta fortunati atleti partecipanti partiranno da Riomaggiore venerdì 23 marzo a mezzanotte per arrivare a Monterosso entro 26 ore. Il percorso farà tappa a Pignone, Beverino e Riccò del Golfo. Passaggio nel borgo di Pignone previsto tra le 7.30 e le 10 di sabato 25 mattina.
Un vino, un territorio
Ma anche se non sarai tra i runners e seguirai soltanto la gara senza partecipare, sarà una fantastica giornata di sport e natura in un panorama unico. Protagonista, con la bellezza del territorio patrimonio Unesco, saranno i sentieri e le vigne dello Sciacchetrà, il vino passito, dolce e liquoroso, prodotto nelle Cinque Terre dalle uve dei vitigni Bosco, Albarola e Vermentino. Un vino che ha di fatto creato la meraviglia del paesaggio, con i terrazzamenti coltivati a vigna, i muretti a secco, le cröse che si arrampicano sulle colline e la fatica di secoli di lavoro. Per la prima volta si andrà anche a scoprire il territorio subito alle spalle delle Cinque Terre, la Val di Vara, con la sua natura e la sua storia. Info: Sciacchetrail.com


Appuntamenti a Savona e Provincia

Provincia di Savona

Weekend di Visite guidate, Trekking ed Escursioni

Albenga e la necropoli
Sabato 24 febbraio il Fai organizza la visita guidata alla necropoli di Pontelungo, luogo in cui è stato trovato il famoso Piatto Blu. Percorrendo Viale Pontelungo da nord a sud, dal santuario di di Pontelungo verso Porta Molino. A circa metà percorso si trova il Condominio “Palazzo Antico Romano”, sotto il quale, al di sotto dell’attuale piano stradale, si trovano alcuni monumenti funerari che facevano parte della necropoli settentrionale dell’antica Albingaunum. Dal corredo di una delle tombe proviene un eccezionale “Piatto Blu”, in vetro intagliato, decorato al centro da una scena figurata con una coppia di putti bacchici danzanti, attualmente esposto a Palazzo Oddo di Albenga.

L’anello di Varigotti
Sabato 24 febbraio trekking a Varigotti, un’esperienza che ti catturerà fin dai primi passi, portandoti in un viaggio emozionante tra la storia millenaria e la bellezza naturale mozzafiato della Liguria. Ci si inoltra lungo il percorso “Sentiero balcone sul mare”, dove la chiesa millenaria di San Lorenzo colpisce per la sua architettura antica e la spiritualità che sembra permeare l’aria. Ogni passo avvicinerà sempre di più alla vetta di Capo Noli, e con una breve discesa arriveremo alla Grotta dei Falsari, luogo misterioso e suggestivo, dove la luce penetrante crea un’atmosfera che sembra direttamente tratta da un’antica leggenda. Tel. 3351779367.

La Spada di Murialdo
Domenica 25 febbraio si può partecipare a quest’escursione guidata ad anello lungo sentieri e comodi sterrati quasi interamente all’ombra del bosco. Poco dopo l’inizio della gita appariranno le rovine del Castello di Murialdo. In prossimità del quale si trova la spada nella roccia. Il percorso ad anello della “Passeggiata al Castello“, è lungo circa 7 km con un tempo di percorrenza intorno alle due ore. Innumerevoli sono gli spunti di interesse, alcuni più interessanti come il seccatoio, nei pressi di un bellissimo e pulito castagneto. Da vedere la borgata Azzini, con una casa che si immagina possa essere stato un posto di guardia o di rifugio per i pellegrini del Medioevo.

Il grande anello delle Manie
Domenica 25 febbraio, alla scoperta dell’altopiano delle Manie, un’area relativamente pianeggiante piuttosto estesa che si colloca a un’altitudine media di 285 metri tra i territori di Finale Ligure e Spotorno. È solcata da una fitta rete sentieristica, e data la natura del territorio presenta anche diverse formazioni geologiche interessanti come l’imponente Arma delle Manie. La stretta vicinanza col mare influenza moltissimo il clima e la vegetazione dell’altopiano, che può vantare una variegata flora mediterranea. L’escursione toccherà alcuni dei siti di maggiore interesse dall’area, tra cui l’Arma delle Manie e la suggestiva Val Ponci dove si collocano costruzioni risalenti all’epoca romana. Tel. 3342465270.

Finale Ligure e il teatro Aycardi
Sabato 24 e domenica 25 febbraio visita al piccolo ed elegante teatro; gioiello architettonico nel cuore di Finalborgo, fu costruito in pieno periodo napoleonico, tra 1804 e 1806, negli spazi del preesistente collegio fondato da Giovanni Andrea Aycardi nel 1759. È quindi il più antico teatro ottocentesco con platea e palchi conservatosi in Liguria. Website: Turismo.comunefinaleligure.it

Visita ai Sotterranei del Priamar
Sabato 24 febbraio si possono esplorare le parti meno conosciute della Fortezza simbolo di Savona. La visita guidata partirà alle 20.30 nella Piazza del Maschio, davanti al Civico Museo archeologico e della Città; scoprirete con i nostri archeologi i sotterranei della Fortezza: si esploreranno i quattro percorsi sotterranei di San Bernardo, San Francesco, Santa Caterina e Santissima Concezione. Per la visita si devono indossare scarpe comode e di portare, chi volesse, una torcia. Si finisce con aperitivo. Email: info@museoarcheosavona.it

Geo trekking in Val Gargassa
Domenica 25 febbraio, alla scoperta del Geoparco Unesco, che conserva caratteristiche geologiche e geomorfologiche uniche. Si può conoscere tanta unicità e meraviglia seguendo un geo trekking ad anello, tra possenti conglomerati che nel corso delle ere geologiche sono stati modellati dalla forza dell’acqua, formando uno dei canyon più scenografici della Liguria. Il Sentiero Natura risale la val Gargassa lungo il torrente (due guadi) per poi tornare al punto di partenza percorrendo il crinale spartiacque di sinistra e permette di osservare come il torrente Gargassa abbia profondamente inciso le brunastre rocce sedimentarie (conglomerati e brecce) accumulato durante l’Oligocene dal Bacino Piemontese Ligure circa 28 milioni di anni fa. Website: Parcobeigua.it

Agenda Teatri della settimana

Teatro Chiabrera, Savona
20 febbraio: “Boomers”

Teatro Moretti Pietra Ligure
23 febbraio: Alessandro Siani in “Extra libertà live tour 2024”

Teatro Cattivi Maestri
25 febbraio: “Il lupo e la capra (in una notte di temporale)”

Agenda dello Sport della settimana

Martedì 20 febbraio, dalle ore 08.40 alle 9.40: Golf Si, gara di golf al Golf Club Albisola Superiore con due giocatori, 4 palline e 18 buche – 4 PLM ad un giro

Da mercoledì 21 a domenica 25 febbraio: Prima fase provinciale di pre-qualificazioni al BNL Italy Major Premier Padel 2024. Match di doppio maschile e femminile per giocatori di terza fascia al Tennis & Padel Nancar di Albisola Superiore

Venerdì 23 febbraio: Golf Si, gara di golf al Golf Club Albisola con due giocatori, 4 palline e 18 buche – 4 PLM ad un giro

Sabato 24 febbraio: Spith 721, gara di golf al Golf Club Garlenda con due giocatori, 4 palline e 18 buche Shamble. Nel dettaglio, la gara sarà a categoria unica, prevedendo un unico giro con primo colpo Louisiana, seguito da 4 palle Stableford

Domenica 25 febbraio: Fasi regionali di qualificazione al campionato italiano di judo di kata (forme) e kumite (combattimento) maschile e femminile della classe juniores presso il palazzetto dello sport di Loano

Domenica 25 febbraio: Green Pass Trophy, gara di golf al Golf Club Garlenda a 18 buche Stableford e aperta a 3 categorie in un unico giorno

Domenica 25 febbraio, dalle ore 8.40 alle 14.40: Callaway Sunday Golf Cup, torneo di golf al Golf Club Albisola. Nel dettaglio, la gara prevedrà 3 categorie e 18 buche Stableford e sarà valida per le qualificazioni al Campionato sociale “Race to 2025”

Domenica 25 febbraio, ore 9: Primo trofeo del mare a Savona, gare motociclistiche con formula enduro-sprint organizzate dal Motoclub Fuoringiro Savona e valevoli come prima prova del Campionato regionale ligure minienduro.

Mercoledì 28 febbraio 2024
Trofeo Laigueglia: la classica scopri-talenti del ciclismo

Da sempre è la gara che apre la stagione. È la prima, vera, sfida tra i grandi del ciclismo, a livello mondiale, una gara storica che tanti vorrebbero nel proprio palmares, qualche settimana prima della Milano – Sanremo. E lo scenario è all’altezza dei grandi: le strade assolate e fiorite della Rivera delle Palme.
L’edizione 2024
Il Trofeo Laigueglia, storica corsa ciclistica sulle alture di Laigueglia e Alassio, che ha da poco compiuto i suoi primi 60 anni si correrà mercoledì 28 febbraio 2024. Ancora una volta, la riviera ligure sarà tra le protagoniste dello spettacolo.
Il percorso
Il percorso della corsa è impegnativo e spettacolare: partenza e arrivo a Laigueglia, 201 km complessivi con due Gran premi della Montagna fino a 80 km dall’arrivo (Paravenna, al km 68, e Testico, al km 122). Discesa fino ad Albenga, Aurelia fino ad Alassio e ritorno a Laigueglia: a 44 km dall’arrivo inizierà un circuito finale di circa 11 km, con la salita di Colla Micheri e Capo Mele che si ripeteranno complessivamente per 4 volte.
Albo d’oro
Chi scriverà il nome sull’albo d’oro sotto la voce 2024? Tra i vincitori illustri del passato Merckx, Dancelli, Bitossi, Baronchelli, Maertens, De Vlaeminck, Saronni, Ballan e Pozzato, l’unico a vincere tre volte. Website: Trofeolaigueglia.it

Domenica 3 marzo 2024
Trail del Marchesato, sui sentieri del Finalese

Sentieri che si snodano tra falesie, grotte e panorami a picco sul mare. Attraversare un territorio ricco di storia e dal passato glorioso. Il percorso del Trail del Marchesato corre a due passi dalla costa e arriva nella capitale ligure dell’Outdoor, Finale Ligure, una vera palestra a cielo aperto. La Sportiva Trail Del Marchesato, manifestazione competitiva di trail running che si svolge il 3 marzo a Finalborgo, si articola lungo il sentiero Ermano Fossati con la possibilità di scegliere tra tre diversi percorsi tecnici, uno più impegnativo da 60 km e 3000 mt di dislivello, un altro di 38 km e 2200 mt di dislivello e infine quello da 16 km e 1000 mt. in entrambe le scelte la zona è considerata una delle più belle e famose d’Italia per praticare sport outdoor estremi. I più spirituali possono partecipare a lezioni di yoga e i meno sportivi possono fare la Walking del Marchesato, camminata in gruppo con la guida esperta della palestra Firpo alla scoperta di alcuni dei posti più caratteristici del Trail del Marchesato in due percorsi di 4 e 8 km. Website: Traildelmarchesato.it

Da venerdì 8 a domenica 10 marzo 2024
Salone Agroalimentare di Finalborgo

Duecento espositori, trenta eventi collaterali, diciotto aree tematiche e uno splendido borgo medievale: quello di Finalborgo. Sono i numeri del Salone Agroalimentare Ligure, che da venerdì 8 a domenica 10 marzo offrirà a gourmet, curiosi e turisti la possibilità di godere un fine settimana a due passi dal mare. Aperto dalle 15 alle 20 del venerdì e dalle 10 alle 20 di sabato e di domenica. L’evento rappresenta un’occasione unica per conoscere il meglio delle produzioni agro alimentari di questa terra ligure, ricca per storia e per natura.
Gli spazi espositivi
Un’ampia area di spazi espositivi, in cui le imprese liguri potranno presentare i propri prodotti caratterizzati da elevati livelli di qualità e tipicità. La sede del Salone dell’Agroalimentare Ligure è il prestigioso Complesso Monumentale di Santa Caterina. Oltre ad alcune piazze del centro storico di Finalborgo, premiato nel 2008 “Borgo più bello d’Italia”. Tra le centinaia di produzioni presenti possiamo citare: olio, vino a denominazione di origine protetta della Liguria. Confetture, gelatine, focaccia classica, miele, asparago violetto di Albenga, liquori, birra, marmellate, latte e derivati, tartufi di Millesimo. Oltre ad aglio di Vessalico, acciughe salate, fagioli di Pigna. E poi dolci tipici come il pandolce genovese, i chifferi di Finale, i dolci di castagne, i baci di Alassio, gli amaretti di Sassello, frutta candita, cioccolato, torta stroscia.
Salone Agroalimentare, le iniziative culturali e didattiche
In programma un fitto elenco di incontri didattici, corsi di degustazione, laboratori, seminari e convegni, corsi di cucina, corsi di composizione floreale. E ancora corsi sulla preparazione del pesto e delle altre salse liguri e dimostrazioni sulla produzione dei più svariati prodotti della tradizione ligure. L’Area della Vision Plaza dove si parlerà di innovazione e sostenibilità del settore agroalimentare. Ci sarà Casa Liguria con la partecipazione di Assaggia La Liguria ed il Consorzio di Tutela Basilico Genovese DOP, il Consorzio di Tutela Olio Dop Riviera Ligure e l’Enoteca Regionale della Liguria.

Da sabato 9 a domenica 10 marzo 2024
Festival del Vento a Spotorno

“Un aquilone è un patto di gloria da stipulare con il sole, così ti fai amici il campo il fiume e il vento”; così ha scritto il cantautore e poeta Leonard Cohen. Ed è davvero un’immagine perfetta per il grande evento in programma a Spotorno, che l’9 e 10 marzo ospita il Festival del Vento, con tanti aquilonisti in arrivo da tutta Europa e guest star come i maestri del Viet-nam nazione ospite d’onore. I maestri Vietnamiti hanno sviluppato un aquilonismo molto particolare, rappresentato dal Maestro Quan Hang CAO che presenterà opere eccezionali, costumi e giochi del suo paese. Ben 15 nazionalità, 45 clubs e circa 130 aquilonisti, per un fine settimana di festa sulla spiaggia guidati dal maestro locale Angelo Cattaneo. Appuntamento a Lungomare Kennedy di Spotorno (SV)
dalle 10 alle 18. Website: Facebook.com

Sabato 16 e domenica 17 marzo 2024
Alassio: Granfondo MTB del Muretto

Regina di Alassio per due giorni sarà la mountain bike!
Sabato 16 e domenica 17 marzo saranno in tanti a ritrovarsi in Piazza Partigiani, proprio a due passi dal muretto e dal mare per la 16 °edizione della Granfondo Muretto di Alassio MTB.
La gara
Una gara come poche, davvero per tutti: se vai forte, fai il tracciato ufficiale di 40 km con dislivello complessivo di 1.250 mt che fa parte del prestigioso circuito Marathon Bike Cup Specialized.
Se hai una E-Bike prova la formiula 2 gare in una: prova speciale cronometrata e classifica finale al traguardo. Se non ti piace l’agonismo domenica 17 marzo c’è la E-cilcloturistica Muretto, pedalata con guida non competitiva aperta a tutti. Website: Bikealassio.it


Appuntamenti a Imperia e Provincia

Provincia di Imperia

Weekend di Trekking ed Escursioni

Montegrazie e la Strada dei Francesi
Domenica 25 febbraio è di scena l’escursione ad anello di Montegrazie, che sarà anche motivo di approfondimento dell’evoluzione dell’atmosfera grazie ad un esperto di meteorologia. Dalla stazione ferroviaria di Imperia si percorre la Strada dei Francesi fino al Santuario di Nostra signora delle Grazie, punto panoramico circondato da ulivi secolari. La storia del santuario affonda le radici nel Duecento, quando la Madonna, apparsa ad una pastorella sordomuta, avrebbe indicato quel luogo per la costruzione di una cappella. Il percorso proseguirà lungo la via della Costa, la Strada dei Francesi fino al frantoio di Sant’Agata d’Oneglia e all’azienda agricola dei Bardellini. WhatsApp 3429963552.

Le mimose di Cervo
Sabato 24 febbraio trekking guidato a Cervo tra case color pastello, botteghe artigiane, signorili palazzi cinquecenteschi, l’elegante chiesa barocca di San Giovanni Battista. Una visita lungo un saliscendi mozzafiato. Di Cervo, perla della Riviera dei Fiori, si finisce inevitabilmente per innamorarsi, non c’è scampo. Questa volta protagonista anche la natura, le colline alle spalle di Cervo, il Parco urbano del Ciapà, il grazioso borgo di Chiappa, gli spazi aperti su Punta Mimosa e il mare. Dove la fragranza della mimosa evoca gli inizi di una primavera mite ma ancora vivace. escursionismoliguria@gmail.com

Balestrino, Cuore d’Inchiostro
Sabato 24 febbraio alla scoperta del cuore storico di Balestrino, cardine di un anello escursionistico, riprende vita nel 2008 con il film “Inkheart – La leggenda di cuore d’inchiostro”, ambientato nelle Terre Alte del ponente ligure e ispirato dal romanzo “Cuore d’inchiostro. Sarà una trama appassionante al servizio della storia. Balestrino non è un posto che lascia indifferenti: borgo fantasma, abbandonato all’inizio degli anni Sessanta a causa di continui smottamenti e frane, sedusse a tal punto la romanziera Cornelia Funke, da sceglierlo come dimora del bandito Capricorn, il malvagio del suo romanzo. Da riscoprire tra le pagine di un libro dal titolo sibillino, “Cuore d’inchiostro”. WhatsApp 3429963552.

Visita ai Giardini Botanici Hanbury
Sabato 24 e domenica 25 febbraio si potranno visitare i celebri Giardini di Ventimiglia, sul promontorio di Capo Mortola a pochi chilometri dal confine francese. Un luogo lussureggiante che si estende su una superficie di circa 18 ettari circa. Il promontorio gode di un clima eccezionalmente mite; l’esistenza di microclimi differenti ha favorito la messa a dimora e l’acclimatazione di essenze provenienti da tutto il mondo. Visite guidate su prenotazione per gruppi presso il punto di ristoro sul livello del mare all’ombra dei pini. Website: Cooperativa-omnia.com

Villa Grock
Domenica 25 febbraio visita accompagnata “Alla scoperta di Villa Grock, dimora del Re di tutti i clown”. Un percorso adatto a grandi e piccini, per immergersi in un mondo fantastico. Alla scoperta di un palazzo dall’architettura bizzarra che richiama il mondo circense, lo stile rococò e decò italiano e cenni asiatici e persiani” dichiarano gli organizzatori. La villa fu costruita su ispirazione di Charles Adrien Wettach, clown di fama mondiale noto come “Grock”, il quale fece assumere a questo luogo forme estrose ed eclettiche fino a trasformarsi in un vero e proprio “Circo di Pietra”. museiimperia@solidarietaelavoro.it.

Dolceacqua mostra al Castello
Sabato 24 e domenica 25 febbraio, consigliatissima una visita al castello di Dolceacqua, aperto dalle 10 alle 17, e alla mostra che accompagna il gemellaggio ufficiale tra i comuni di Monaco e di Dolceacqua. Avvenimento che ha ispirato la creatività del team del Museo di Antropologia Preistorica di Monaco e dei suoi partner. Ci si potrà immergere nel cuore delle storie che legano Dolceacqua a Monaco, con una tappa magica dedicata alle fortificazioni medievali. Questa mostra sarà davvero una scoperta all’interno di un’esperienza. La vostra visita sarà una storia all’interno della Storia. Il sito storico del castello dei Doria vi ricorderà e rianimerà per voi un patrimonio ancora vivo: quello delle popolazioni locali e della loro amicizia. Website: Visitdolceacqua.it

Agenda Teatri della settimana

Teatro Ariston, Sanremo
Riposo, la stagione teatrale riprende il 15 marzo

Teatro Lo Spazio Vuoto, Imperia Oneglia
La stagione riprende il 3 marzo

Agenda dello Sport della settimana

Da mercoledì 21 a domenica 25 febbraio: Prima fase provinciale di pre-qualificazioni al BNL Italy Major Premier Padel 2024. Match di doppio maschile e femminile per giocatori di terza fascia al Tennis Club Dolceacqua

Da venerdì 23 a domenica 25 febbraio: Quarta tappa della Dragon Winter Series 2023/24, regata organizzata dallo Yacht Club Sanremo

Domenica 25 febbraio, ore 11: Bordighera vs Derthone, match di pallamano valida per la terza giornata di ritorno del campionato nazionale maschile U-17 presso il Palasport “Emilio Biancheri” di Bordighera

Da venerdì 23 a domenica 25 febbraio 2024
Taggia torna indietro nel tempo per San Benedetto Revelli

Il 23, 24, 25 febbraio a Taggia sarà la scena di una delle più belle feste medioevali in Italia: il borgo dell’oliva si tuffa nel medioevo con le ambientazioni, il corteo storico e la Rievocazione storica della grande battaglia del 1625 tra il Ducato di Savoia e la Repubblica di Genova. Armigeri schierati al suono di tamburi, delegazioni in costume, duelli all’arma bianca e il fuoco dei “primi” archibugi: i gruppi storici che partecipano all’evento offrono una rievocazioe precisa ed emozionante della battaglia.
Le radici storiche dell’evento
San Benedetto Revelli, vescovo d’Albenga, protesse la sua città natale nel ‘900 d.C. quando i Saraceni minacciarono il borgo e sotto ispirazione del santo, i tabiesi accessero falò in tutto il borgo per far credere ai pirati che fosse già stato saccheggiato. E funzionò: dal mare la città apparve loro in fiamme e se ne andarono. Ogni 12 febbraio Taggia ricorda questo evento. Ma anche in un’altra occasione, nel 1625, San Benedetto si occupò di Taggia: fu quando, durante la Guerra dei Trent’anni, mentre la Liguria di ponente era interessata dalla lotta tra il Ducato di Savoia e la Repubblica di Genova: i taggiaschi, per voto, avrebbero festeggiato in perpetuum la ricorrenza del santo e costruito un oratorio a lui dedicato se il paese fosse stato risparmiato. Così accadde. Per questo a Taggia saranno ancora giorni di festa.
Il programma
Venerdì 23 febbraio 2023
ore 17, Confraternita di San Sebastiano e Fabiano, in Piazza Cavour
Presentazione della manifestazione
ore 21, Santuario Madonna Miracolosa di Taggia, Messa in costume
Sabato 24 febbraio
ore 10, Piazza Eroi Taggesi, Via Roma e Viale Mazzini
Mercatino artigianato e prodotti tipici
dalle ore 15 alle 18, in Piazza Cavour e P. Trinità esibizione dei Sbandieratori Sestriere Borgu di Ventimiglia Piazza Cavour e Piazza Trinità e gruppo Falconeria del Re
Domenica 25 febbraio
ore 9, Piazza Eroi Taggesi, Via Roma e Viale Mazzini
Apertura mercatino artigianato e prodotti tipici
ore 09.45-13.15, ambientazioni Rioni Tabiesi
ore 14.45 Partenza del Corteo Storico dalla Piazza del Colletto
ore 17, Piazza Cavour: grande finale con l’arrivo del corteo.
Website: Sanbenedettotaggia.com

Da martedì 5 a venerdì 8 marzo 2024
Trofeo Ponente in Rosa: in Liguria il grande ciclismo femminile

Sulle strade della Liguria dal 5 all’8 marzo 2024 si correrà l’edizione 2024 del Trofeo Ponente in Rosa, gara a tappe internazionale femminile. Città al centro dell’evento è Diano Marina, il cui territorio tra i monti e il mare, offre percorsi che si adattano perfettamente ad una gara ciclistica.
La gara
Il Trofeo Ponente in Rosa 2024, gara riservata alle atlete elite, quest’anno partirà da Diano Marina e si svolgerà in 4 tappe (3 + 1 chronoprologo). Sono attese 30 squadre professionistiche di varie parti del mondo.
Le tappe
Il Trofeo Ponente in Rosa si compone di tre tappe:
0. Cronoprologo iniziaale martedì 5 marzo a Loano
1. Bordighera a Pietra Ligure, mercoledì 6 marzo: da percorrere 112 chilometri con ascese importanti a Capo Berta e Testico
2. Diano Marina – Diano Marina, giovedì 7 marzo tappa in linea si svolgerà con partenza e arrivo a Diano Marina di 71 km co scalata a Monte Pagliassa, San Damiano e Testico e Colle San Bartolomeo
3. Per la Festa della Donna, l’8 marzo, tappa di 88,3 chilometri con partenza da Marina degli Aregai e arrivo a Diano Marina con Capo Mele, Gran Premio della Montagna di seconda categoria. Website: Loabikers.com

Da giovedì 14 a domenica 17 marzo 2024
XV Rievocazione Storica della Coppa Milano – Sanremo

Motori di una volta, passione di oggi. La Coppa Milano Sanremo, indimenticabile e imperdibile “Signora delle gare” automobilistiche, si terrà dal 14 al 17 marzo e avrà il suo scenario decisivo in Liguria.
La gara
Si corre nel fascino senza tempo della Coppa Milano-Sanremo, che vide negli anni la partecipazione di grandi piloti e personaggi del jet set internazionale, in scenari esclusivi e allo stesso tempo impegnativi per mezzi ed equipaggi. Inserita all’interno del Campionato Italiano Grandi Eventi organizzato da ACI Sport, è riservata alle auto costruite dalle origini fino al 1990 munite di passaporto F.I.V.A., o di fiche F.I.A. Heritage, o di omologazione A.S.I., o fiche A.C.I. Sport. Ben quattro giorni di competizione effettivi, oltre 900 chilometri, durante i quali gli equipaggi potranno sfidarsi in oltre 110 prove speciali, in una gara vera dal punto di vista sportivo.
Date e percorso
Anche quest’anno Milano sarà punto di partenza e di arrivo mentre la Liguria sarà la protagonista delle sfide decisive e dello spettacolo: giovedì 14 marzo, partenza e prime prove di regolarità, venerdì 15 marzo gli equipaggi partiranno dall’ippodromo San Siro attraverseranno l’astigiano le Langhe diretti a Sanremo con successivo trasferimento a Montecarlo.
Sabato 16 marzo: partenza dal Principato di Monaco e arrivo a Loano, pausa pranzo allo Yacht Club della Marina di Loano e ripartenza per Rapallo (Porto Carlo Riva)
Domenica 17 marzo: partenza da Rapallo, passaggio nel centro storico di Genova e ultime prove cronometrate prima della power stage nel parco del Castello di Piovera nel Monferrato e la conclusione a Milano. Website: Milano-Sanremo.it