MANGIARE IN LIGURIA - La Guida Internet ai ristoranti, agriturismi, pizzerie e trattorie della Liguria
Contenuti gentilmente offerti dalla
PROVINCIA DI SAVONA
Via Sormano, 12 - 17100 Savona
Tel: 019-83131  Fax: 019-8313269



Per eventuali segnalazioni o precisazioni sui seguenti contenuti
prego contattateci all'indirizzo e-mail: info@mangiareinliguria.it


LE COMUNITA' MONTANE DELLA PROVINCIA DI SAVONA

Ingauna Pollupice Giovo Alta Val Bormida

| Bormida |   | Giovo |  | Ingauna |  | Pollupice |


 Comunità Montana Alta Val Bormida
Il territorio dell'Alta Val Bormida si colloca geograficamente alle spalle della fascia costiera savonese, allungato sul versante padano dello spartiacque. La particolare posizione ne ha fatto, in passato come nei giorni nostri, una sorta di interfaccia tra il ponente ligure ed il basso Piemonte, assegnando a queste vallate una importante funzione di collegamento. Infatti, sia le antiche "vie del sale", sia il sistema viabile romano e successivamente quello medioevale, utilizzarono i numerosi valichi presenti sul crinale, per il cui controllo vennero costruite a più riprese valide opere difensive. Accanto a passaggi "storici" come i colli di Cadibona, del Melogno e del Giovo Ligure, troviamo il valico dello Scravaion, i gioghi di Tirano e di Giustenice, il passo della Madonna della Neve, attraverso il quale transitava una importante "via delle ferriere", la Colla di S. Giacomo. La posizione strategica delle vallate della Bormida ha richiesto nei secoli la costruzione di opere difensive che garantissero il controllo dei valichi e la protezione dei traffici commerciali. Di particolare importanza risultò il quadrilatero formato dai castelli di Cengio, Millesimo, Cosseria e Roccavignale, posizionati in corrispondenza dell'importante nodo viario che raccoglieva le strade che dalla testata della Val Bormida scendevano verso Millesimo per proseguire poi verso la Padania.


COMUNITA' MONTANA ALTA VAL BORMIDA
Piazza Italia, 70 - 17017 Millesimo -  Tel: 019-564494  Fax: 019-565570

La Cartina delle Aree Naturalistiche nel territorio dell'Alta Val Bormida


 Comunità Montana del Giovo
Trovare un elemento di omogeneità per descrivere questa zona dell'entroterra savonese è impresa improba, tanto varie e non sempre in accordo tra loro sono le realtà sulle quali è possibile centrare l'attenzione. Già una prima considerazione si presta a diverse interpretazioni: è infatti alle spalle della città di Savona, esattamente alla Bocchetta di Cadibona, che i geografi collocano il punto di passaggio dalla catena alpina a quella appenninica, trovandosi peraltro in disaccordo con i geologi, che questo stesso punto hanno individuato appena a levante del gruppo del Beigua, poco sopra Voltri. E proprio il massiccio del Beigua si trova all'interno dell'omonimo Parco Regionale, il cui territorio si estende a cavallo del confine tra le province di Savona e Genova. L'area del Parco è tra l'altro attraversata dal tracciato dell'Alta Via dei Monti Liguri, un percorso escursionistico di grande respiro che collega le due estremità della Liguria.


COMUNITA' MONTANA DEL GIOVO
Corso Italia, 6 - 17100 Savona -  Tel: 019-829418  Fax: 019-854874

La Cartina delle Aree Naturalistiche nel territorio del Giovo


 Comunità Montana ingauna
Nella sua denominazione ufficiale la Comunità Montana ha inteso ricollegarsi alla storia antica di Alberga in quanto i Romani derivarono il nome da quello dei primi abitatori, i Liguri Ingauni.
Nel corso del tempo la città ha leggermente modificato il nome, ma non il suo ruolo di ricco ed importante centro del ponente. Tornando al passato, in uno dei suoi momenti di maggior sviluppo, attorno all'anno 1250, Albenga fondò a propria difesa il borgo fortificato di Villanova, riaprendo in parte la pianta di un precedente "castrum" romano. Infatti, Villanova costituisce un esempio del passaggio dal modello urbanistico di derivazione romana a quello tipico del medioevo. La sua caratteristica pianta a forma ottogonale è in effetti un compromesso tra le due concezioni, assolvendo anecessità architettoniche non più solo difensive ma anche di natura commerciale. Esigenza questa che si trova in parte anche a Zuccarello, dove accanto alla strada principale, che attraversa il borgo, compaiono i porticati destinati ad ospitare i mercanti e le loro merci. In questo caso è anche presente una cinta muraria a forma triangolare che alla base situata lungo il fiume sale fino al vertice posto alla sommità di una collina e si chiude attorno ad un castello fortificato. Poco sopra Zuccarello sorge l'abitato di Castelvecchio di Rocca Barbena, raccolto su un promontorio roccioso a strapiombo sul fondovalle. La sua importanza strategica fu sempre primaria e ne fece una ambita roccaforte. Il borgo antico, ben restaurato, si presenta oggi molto simile alla sua struttura originale.


COMUNITA' MONTANA INGAUNA
Via Mazzini, 28 - 17031 Albenga -  Tel: 0182-53457  Fax: 0182-53196
Sito Internet: www.cec.it/enti/ingauna/index.htm

La Cartina delle Aree Naturalistiche nel territorio Ingauna


 Comunità Montana Pollupice
I notevoli ritrovamenti archeologici risalenti ad epoche preistoriche rendono questa zona del ponente ligure una delle più interessanti dell'intera regione. Località come l'altopiano delle Manie, le Grotte di Toirano, San Bernardino testimoniano con i loro reperti la antichissima presenza dell'uomo. L'area del Pollupice, nome di probabile origine romana attribuito ad una stazione di posta, offre oggi al turista la non comune opportunità di compiere escursioni estremamente interessanti proprio nei luoghi che hanno visto il lento scorrere della storia, nel corso di migliaia di anni. La grotta dell'Arma alle Manie, la strada dei ponti romani in val Ponci, la Julia Augusta, la via delle ferrovie o via Beretta, i valichi del Melogno e della Madonna della Neve costituiscono solo alcune delle mete raggiungibili in mountain-bike. Né si può dimenticare come oggi il Finalese leghi il suo nome ad una delle palestre di arrampicata sportiva più frequentate d'Europa, specialmente in inverno, quando il sole mediterraneo scalda le vertiginose pareti di calcare. Nomi come il monte Cucco, Rocca di Corno, Montesordo, costituiscono alcuni degli appuntamenti maggiormente ricorrenti nell'ambiente dei "climbers". Non mancano mete più strettamente turistiche, come il promontorio di Capo Noli, la Madonna della Guardia, la foresta della Barbottina, il Pizzo Ceresa, lo stesso altopiano delle Manie.


COMUNITA' MONTANA POLLUPICE
Piazza Aicardi, 5 - 17024 Finale Ligure -  Tel: 019-691243  Fax: 019-680155
Sito Intenet: www.pollupice.it

La Cartina delle Aree Naturalistiche nel territorio del Pollupice


Le manifestazioni del mese organizzate in Provincia di Savona



Il Territorio e le attività sportive nel savonese

Prodotti tipici locali, Artigianato e Gastronomia

Sistemi ambientali e Aree di Interesse Naturalistico

Uffici di Informazione e Accoglienza turistica (I.A.T.)



Si ringrazia per la gentile collaborazione la PROVINCIA DI SAVONA in particolare:
l'Assessore Pierluigi Pesce, il Dr. Paolo Genta, la Dr.ssa Eliana De Carolis e la Dr.ssa Margherita Vallerga
(cariche ricoperte al momento della collaborazione).


Home page